MoMa – A Permanent State of Transition

A PERMANENT STATE OF TRANSITION

DIGITAL STORES

ITUNES AMAZON MUSIC YOUTUBE DEEZER SPOTIFY

SOCIAL NETWORK

INSTAGRAM FACEBOOK

IL DISCO

L’album dei MoMa, A Permanent State Of Transition – “in uno stato di transizione permanente”, nasce dalla loro sensazione di vivere in un momento storico di continui e profondi cambiamenti dove tutto è in divenire. Il filo stilistico musicale che lega le dieci tracce dell’album incarna questa sensazione di eterna trasformazione snodandosi attraverso l’alternarsi armonioso del rock, prima più duro, poi più morbido e melodico in una piacevole altalena che fa dà sfondo a chiari influssi di prog: le linee di chitarra, i giri di basso e i ritmi coinvolgenti di batteria sono impreziositi da vocalità sporche e graffianti che danno all’intero lavoro un retrogusto acidulo di richiami al punk. Le tematiche dell’album spaziano dai rimorsi, alla morte all’amore, passando per le emozioni che solo la musica, vissuta e suonata, può dare. Non mancano riferimenti a temi sociali come il razzismo e la lotta all’imbarbarimento sociale attuale.

LA STORIA DEI MOMA

Il progetto musicale dei MoMa (Marcello Valenti – Voce, Maurizio Morsiani – Chitarre, Alessandro Bozza – Basso, Andrea Rossi – Batteria) prende vita a Faenza nel 2011. A partire dalle sonorità britanniche dei Beatles e dei The Smiths, i MoMa si lasciano ben presto ispirare anche dal sound più folk, progressive e punk proprio delle grandi band che hanno segnato le decadi musicali dagli anni ‘60 ai ‘90 – Radiohead, Stone Roses, U2 tra gli altri – senza tralasciare le influenze derivate dalla storia della musica italiana (Lucio Battisti, Vasco Rossi), dando così vita ad un mix dei diversi background di ogni componente del gruppo.

Appassionati di teatro, le cui dinamiche sono presenti in maniera consistente all’interno dei loro spettacoli live – pensati come una sceneggiatura e su misura per ogni evento specifico, i MoMa hanno alle spalle diverse partecipazioni prestigiose come quella al Faenza Rock del 2012, dove vincono il Premio del Pubblico, al Festival Imola in Musica del 2013, al Frogstock del 2014, in occasione del quale aprono il concerto ai mitici Zen Circus, e al Riot Fest nel 2015. Tra le loro esibizioni live più importanti ci sono il concerto organizzato presso osservatorio astronomico di Monte Romano per la presentazione del loro primo disco Linked To The Stars nel 2013, il live a Palazzo Giangrandi a Faenza in occasione dell’evento “Il Grande RI – Ri-belli per il pianeta” per promuovere la filosofia del riciclo, economie solidali e nuovi stili di vita dove l’illuminazione del palco era alimentata tramite le biciclette azionate dal pubblico e i concerti nella splendida cornice di storici Pub di Londra in occasione del loro mini tour inglese nel 2014.

Nel 2017 firmano con la label bolognese Areasonica Records per l’uscita del loro secondo album A Permanent State Of Transition, che nell’ottobre dello stesso anno fa il suo ingresso sul mercato discografico italiano accompagnato dal primo singolo 21st Century Battle Hymn.

QUICK CONTACT

Scrivici, ti ricontatteremo il prima possibile.
// Send us an email and we'll get back to you, asap.

Sending

© 1999-2018 Areasonica Records. All rights reserved. Questo sito non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilitá e la reperibilitá dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge. n. 62 del 2001.

P.Iva 01587920388 | PEC: areasonica@pec.it | INFORMATIVA COOKIE »»

or

Log in with your credentials

Forgot your details?