Cheyenne Last Spirit – Il Giardino del Tempo

IL GIARDINO DEL TEMPO

DIGITAL STORES

ITUNES AMAZON MUSIC YOUTUBE DEEZER SPOTIFY

SOCIAL NETWORK

INSTAGRAM FACEBOOK

IL DISCO

Il Giardino del Tempo” è il nuovo disco dei Cheyenne Last Spirit, realizzato nell’arco di due anni e uscito a Dicembre 2013 per l’etichetta discografica Areasonica Records e le edizioni di Materiali Musicali. Tredici tracce composte e arrangiate grazie alla collaborazione di tutti i componenti della band, il cui tema ricorrente – e filo conduttore che lega tutti i brani – è il tempo, che segna il ciclo della vita ed i cui limiti possono essere superati dall’uomo con l’intelletto e con la capacità di continuare a sognare. Secondo disco – dopo il primo autoprodotto – per la giovane band sarda che si è già fatta notare nel panorama indipendente italiano per i piazzamenti ottenuti in contest di rilievo nazionale (miglior gruppo rock-blues al Sanremo Music Awards, vincitori all’Olbia Rock) e per le importanti collaborazioni con artisti di fama (opening per Marina Rei, Alex Britti, Francesco Baccini, Rezophonic e Cristiano Godano fra gli altri). Il loro primo singolo “La canzone del poeta” ha raggiunto la 74esima posizione nella classifica Indie Music Like, mentre il secondo, “Le nostre paure” è stato scelto come colonna sonora dello spot ufficiale del MEI- Meeting delle Etichette Indipendenti- 2014. Contestualmente, la band ha anche guadagnato la copertina della rivista Exit Well (n. 6 marzoaprile). Sempre da “Il Giardino Del Tempo” è tratto “Nero il lavoro, bianca la morte”, brano entrato nella compilation di Deezer “Contromafie, cultura contro le mafie” ad ottobre 2014.

LA STORIA DEI CHEYENNE LAST SPIRIT

I Cheyenne Last Spirit sono un gruppo Indie Rock che si forma ad Iglesias, in Sardegna, nel 2006. Nel comporre ed arrangiare la loro musica, i Cheyenne Last Spirit traggono ispirazione da una formazione musicale eclettica, che va dai Beatles ai Pink Floyd, passando per gli U2 ed i Coldplay, senza trascurare i grandi cantautori italiani, De Andrè e Battisti primi fra tutti. Il risultato è una musica uno stile molto personale, ma in cui si notano amalgamate con cura le influenze di un “genere allargato” che coinvolge rock e cantautorato, indie e pop nel senso più puro di questi termini.

Il Giardino del Tempo” è il nuovo disco dei Cheyenne Last Spirit, realizzato nell’arco di due anni e uscito a Dicembre 2013 per l’etichetta discografica Areasonica Records e le edizioni di Materiali Musicali. Tredici tracce composte e arrangiate grazie alla collaborazione di tutti i componenti della band, il cui tema ricorrente – e filo conduttore che lega tutti i brani – è il tempo, che segna il ciclo della vita ed i cui limiti possono essere superati dall’uomo con l’intelletto e con la capacità di continuare a sognare. Secondo disco – dopo il primo autoprodotto – per la giovane band sarda che si è già fatta notare nel panorama indipendente italiano per i piazzamenti ottenuti in contest di rilievo nazionale (miglior gruppo rock-blues al Sanremo Music Awards, vincitori all’Olbia Rock) e per le importanti collaborazioni con artisti di fama (opening per Marina Rei, Alex Britti, Francesco Baccini, Rezophonic e Cristiano Godano fra gli altri). Il loro primo singolo “La canzone del poeta” ha raggiunto la 74esima posizione nella classifica Indie Music Like, mentre il secondo, “Le nostre paure” è stato scelto come colonna sonora dello spot ufficiale del MEI- Meeting delle Etichette Indipendenti- 2014. Contestualmente, la band ha anche guadagnato la copertina della rivista Exit Well (n. 6 marzoaprile). Sempre da “Il Giardino Del Tempo” è tratto “Nero il lavoro, bianca la morte”, brano entrato nella compilation di Deezer “Contromafie, cultura contro le mafie” ad ottobre 2014.

QUICK CONTACT

Scrivici, ti ricontatteremo il prima possibile.
// Send us an email and we'll get back to you, asap.

Sending

© 1999-2019 Areasonica Records. All rights reserved. Questo sito non costituisce una testata giornalistica. Non ha carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilitá e la reperibilitá dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della Legge. n. 62 del 2001.

INFORMATIVA COOKIE »»

or

Log in with your credentials

Forgot your details?